sabato 18 novembre 2017

Poison Inc. - prima parte

NITRODUZIONE

Questo post è in cantiere solo dall'inizio dell'anno.
Anche se è prematuro e quindi dovrà necessariamente avere un seguito, lo faccio uscire ora perché non si possa dire "non ci avevo pensato".

E' bene rinfrescare le menti e chiarire che quando si aprono delle trattative con l'industria globale, con i partiti e con i governi, ci si elegge a parte legittima dell'attivismo.
Chi fa parte del gruppo è legittimata, chi non vuole farne parte è emarginata e delegittimata.
Il rovescio della medaglia è che senza volerlo si autorizza la repressione organica delle persone a cui è stato riservato il ruolo di illegittime. Tra l'altro, delegittimate, diventano da subito e poi si trasformano nel tempo, a seconda delle possibilità e grazie alle maldicenze, in "autoritarie" (poiché si autoarrabbiano), "comuniste" (poiché vi mandano comunemente a fanculo), per arrivare alla fine ultima, l'obbiettivo finale per autorizzare la repressione massima giustificabile da tutti i fronti:
violente.

Si può relativizzare la violenza?

Nella resistenza, nella lotta per la liberazione, l'unica risposta possibile è:

"questa non è una domanda. Può essere solo un'accusa diffamatoria ai liberatori, il solo porsi questa domanda è un ricatto e nega ogni reale prospettiva di liberazione"
(e se te la poni NON sei anarchica, ma questa è una mia opinione personale tutta da dimostrare)

Ognuna ha la sua prospettiva individuale su come vuole fare e cosa vuole distruggere per liberare.
Certamente nella resistenza e nella liberazione non si può pretendere che gli sfruttatori continuino a guadagnare felici e non subiscano perdite o danni.

Per questo non si deve mai scendere a compromessi con gli sfruttatori:

Il compromesso è la vera violenza.
E' un ricatto per tutti.
Porta a zero lo scontro, è come smettere di lottare.
E' irrispettoso per chi ha dato la vita.
E' la morte dell'attivismo.
Nella lotta per la liberazione
non vogliamo affermare gerarchie.

Chi si autoelegge a parte legittima entra a far parte della gerarchia nella mafia legittimata ed ottiene privilegi dal sistema anche conquistando il terreno morale superiore, tramite l'etica.
La parte legittimata deve necessariamete far togliere di mezzo gli altri attivisti, quelli che alterano gli interessi della mafia di cui fa parte. Ci sono tanti modi, e vengono usati tutti. A presto la traduzione di un bellisimo articolo di CrimethInc sull'argomento, anno 2012, che esamina esattamente la questione dell'uso di temi di divisione come la prospettiva di violenza/nonviolenza (e non solo) allo scopo di legittimare e delegittimare gli attivisti del movimento Occupy Wall Street statunitense.

Di fatto è un ricatto.

Come in una setta, una mafia non-violenta che usa la propaganda e l'autoreferenziazione per allargare il proprio business e il controllo sulle spalle degli altri che c'erano prima con le loro illegittime idee su amore, liberazione ed anarchia.
Ultimamente, sarà l'effetto delle elezioni che si avvicinano, molti si fanno autoeleggere a rappresentanti dei più deboli, anime pure, amici della terra, dell'alf, dei popoli indigeni, dei senza voce, dei rifugi, eccetera.

L'esercito dei portavoce degli animali negli allevamenti intensivi

Ogni passo fatto nella direzione della trattativa è un'arma del potere contro chi ancora contesta e protesta contro lo sfruttamento, perché questa lotta non avrà mai fine.
Ogni passo verso la strutturazione è un passo verso la gerarchia e un passo verso l'individualismo suprematista, quello nazionalista, fascista, militarista, fanatico e da anni anche ecologista, biocentrico antiabortista ma estinzionista ed oggi finalmente anche animalista.


Ministero della Salute.

Molto amato quest'anno in particolare per il Fertility Day, nuova festa incertamente divisa tra la vita nelle astronavi in viaggi secolari alla ricerca di nuovi pianeti da colonizzare e la giornata mondiale dei fertilizzanti. 
Il dicaStero è fertilizzato a dovere in quanto il MinSal nella persona della magnifica Ministra della Salute Bernarda Lorenzin o chi per Lei gestisce le commissioni ministeriali e i relativi rapporti con i lobbysti: farmacia, veterinaria, allevamento, ospedali, pesticidi, alimenti e additivi chimici, sostanze nocive e tossiche, eccetera.
Qui a destra trovate il decreto salvaglifosato, valido per tutto il 2017 fino a nuovo ordine. E' un decreto ministeriale, non può essere revocato se non sostituendolo con altrolo decretolo minestreriale del dicaStero.


Fipronil, l'uovuoi?

Nel "caso" delle uova al Fipronil (insetticida, qui a destra trovate l'allerta dell'unico caso "accertato") abbiamo provato ad esaminare la catena di comando e il percorso burocratico che porta una decisione politica ad essere elaborata e poi attuata.
Con quello che si perde per la strada abbiamo la possibilità  di farci un'idea su quanto questi ingranaggi burocratici siano stati creati appositamente per far si che anche se magari fosse la politica a decidere, viene messo in pratica solo quello che è proficuo per accordarsi con le lobby interessate. Questo ci fa capire che al di là di superfusioni, megaunioni ed azioni in borsa, si ha a che fare sempre con un unico meccanismo tra mafia e politica. Quando agisci contro un ingranaggio e lo danneggi, che il danno sia previsto, calcolato o meno, metti in crisi l'intero meccanismo.
E la crisi fa fare errori, sviste che poi rimangono, o sono solo le mollichine che un dottor Jekyll ha lasciato, talmente logorato dalla morte che si è visto passare sotto la penna.
Come la svista di indicare con due lineette (--) invece che con dei classici numerini certamente più verosimili e manipolabili, i tempi di decandenza per questo simpaticissimo e utilizzatissimo insetticida della cara Basf.
Così per magia, nel decreto del ministero sui tempi di decadenza, cioè il documento che dovrebbe essere il riferimento per l'applicazione "sicura" del prodotto, i tempi di decadenza di Fipronil sono 2 linette. Quanti giorni sono 2 lineette? 2 giorni? 2 settimane? 2 mesi?
Il Fipronil della Basf è da usare come insetticida sistemico, cioè se coltivi nelle zone dove lo usano, o lo usi nella quantità giusta o sei invaso da tutti gli insetti scacciati dai campi circostanti.
Viene usato su: TUTTO. Veramente, qualsiasi cosa. In certe zone. Quali non è dato sapere tuttora.
Dovrebbe essere usato tra una coltivazione e l'altra, rispettando i tempi di decadenza per semine e trapianti...da manuale...due lineette.

Ministero della Magia

Ecco fatta la magia del dicaStero. Come fare ad arrivarci?
Seguire le mollichine ...Qui a destra il Fipronil scompare magicamente dai risultati dell'EFSA di Parma, notate: c'è nella richiesta dei test ma nei risultati scompare.
Con un generico "sopra citate" la magia è fatta!
Nella parte attuativa del decreto il Fipronil scompare.
E IL FIPRONIL?
E qui viene fuori un'altra mollichina, trovata anni fa in una cartella upload dimenticata in un webserver ministeriale, politiche agricole.
"Rappresentanza di interessi particolari"
"fare riferimento alle proposte normative sulle quali si è intervenuti e ai documenti o alle ulteriori iniziative intraprese",
"meno di 50.000 euro","più di 50.000 euro"
Ah bene! Che ne pensate? Basta pagare?

LA COOP 3.0 SEI TU

Mi sono sempre chiesto perché se la coop sei tu, i prezzi aumentano sempre di più. Giorno per giorno i prezzi aumentano, aumentano fino a un bel giorno che noti che sono di fatto raddoppiati. E così via.
Era fine secolo scorso, 1999, il millenium-non-più-millenium-ma-euro-Bug incombeva e infatti: tadà! EuroBugged!
A Firenze è stato distrutto un movimento con vari scontri repressivi e situazioni legate sopratutto alla storia del vecchio CPA Fi-Sud di Gavinana. Mica scherzi, in meno di 2 anni sono stati arrestati 100 compagni e fatte indagini su chicchessia, in vista del g8 di Genova.
Oggi sul vecchio centro sociale sorge un ipersupermercatone coop. Anzi credo che esattamente ci sia stato fatto un bel parcheggio stile mausoleo. Tanto per dare il colpo di grazia alla memoria di quello che quel centro, e tanti altri posti occupati a Firenze e in tutto il pianeta, siano stati per la lotta di liberazione. Il cemento armato copre tutto.
Anche per questo boicotto la coop. Perché è politica dei partiti, è il maiale di plastica che sta nascosto dietro le parole "etica", "sostenibilità", "patto con la natura" e lo slogan "alleviamo la salute".
Se dichiarassero -siamo un iper, facciamo schifo, inquiniamo come la merda ma dovete pure mangiare... Volete andare alla Lidl a dare i soldi ai teteschi?- sarebbero più credibili.
Essere credibili...
E qui andiamo al nocciolo della questione, legittimare e delegittimare spandendo vagonate di merda sugli attivisti alteri di cui non piace la musica. O non piace il nome.
La fusione AE/EA, Giulia Innocenzi quasi vegana, i terroristi dell'Alf, poi questa presenza imbarazzante e la mancanza di comunicazione ma soprattutto la mancata solidarietà con chi invece ancora protesta, alla conferenza "alleviamo la salute" della Coop a Milano.
Pensar male è troppo poco in questi casi...


La pagina sul fois-gras sul sito coop di cui trovate lo screen qui a destra. ORA ME LO SPIEGATE?? C'è scritto:
"La nostra scelta viene riconosciuta in maniera estremamente positiva anche da parte di associazioni del mondo animalista come Essere Animali http://www.stopfoiegras.org/  che citano Coop tra gli esempi virtuosi."

ESEMPI VIRTUOSI? Non ho parole. Solo una. Lifegate.

E sul prosciutto crudele di Parma vogliamo parlare del fatto che Amadori e Citterio si stanno contendendo da 2 anni il brand Parmacotto che è in liquidazione? E nessuno manco lo sa. Pensiamo solo al crudo. La Parmalat e il Parmacotto lasciamole stare. Non ne parliamo!
E gli animalisti cosa fanno? Fanno investigazioni per far vedere che gli animali negli allevamenti intensivi sono allevati con metodi intensivi vecchi, sporchi e cattivi. Quindi poveri allevatori, hanno bisogno di altri incentivi per incentivare il benessere animale.
Far vedere che gli allevamenti sono pieni di topi (è una cosa normalissima in campagna dove c'è cibo c'è topo) serve solo a giustificare altri nuovi incentivi per la derattizzazione, la sragnatura. E anche una verniciatina ma và. Già che ci siamo, facciamoli verdi.
Come puntare il dito sul fatto che nei mattatoi uccidono gli animali quando sono ancora vivi e coscienti vi sembra che possa avere una logica?
Far passare la gente che ci lavora come brutte persone, dei violenti. Ma no. Dai è solo che sono ignoranti e non sanno...ci vuole più cultura.
I bambini! Ok a a scuola a farsi educare. In giro possono stare, accompagnati e controllati a vista, ma non devono urlare e giocare rumorosamente, potrebbe offendere la sensibiltà delle signore animaliste.
Il cane, sempre al guinzaglio, non deve abbaiare, il gatto non deve graffiare e cagare in giardino, c'è la lettiera. I bambini non devono giocare rumorosamente.

"Giocate al silenzio bambini. Obbedite. Zitti. Obbedite. Fermi. Obbedite. Obbedite. Crescete, producete, consumate e crepate."


I topi non devono dare noia ai poveri, preziosi, coscienti, prosciutti all'ingrasso. 


A presto con informazioni catastrofiche sulla SCLAVO di Siena, intanto beccatevi questa e fate un po di ricerca. 


lunedì 13 novembre 2017

**2DIC2017** AGRIPUNK ai Conflict a Ferrara



Distro NociVa di Agripunk - Sabato 2 Dicembre 2017



"A più di tre anni di distanza dalla loro ultima apparizione italiana, siamo lieti di annunciare il ritorno dei Conflict, storica band Punk inglese, per un unico appuntamento il prossimo Dicembre. Nati nei primi anni ‘80 nella Londra in pieno fermento Punk, i Conflict si sono fin da subito contraddistinti come nome di spicco della scena Anarco-punk inglese, grazie a liriche taglienti e pungenti che trattavano di tematiche come diritti degli animali, guerra, anti-politica. Nel 1986 la band consegnò alla storia l’album “The ungovernable force” che all’epoca entrò nella classifiche di musica alternativa piazzandosi al primo posto e lì rimase per molto tempo, andando addirittura a superare e scavalcare un capolavoro come “The queen is dead” dei The Smiths che per un periodo dovettero accontentarsi del secondo posto. Ancora oggi, “The ungovernable force”, è considerato una pietra miliare del Punk, uno di quegli album che ha ispirato e continua ad ispirare migliaia di bands in giro per il mondo. Non perdetevi per niente al mondo l’appuntamento con la storia: i Conflict si esibiranno dal vivo per un unico appuntamento in Italia il prossimo 02 Dicembre al Circolo Bolognesi di Ferrara! Punk is not dead!"
______________________________________________________

INFO GENERALI :

Mail : distruggilabassafest@gmail.com o cel : 333/2302998 

Evento suffasse

**25-27NOV2017** VEGAN DAYS PADOVA

Vegan Days torna a Padova. State pronti e segnatelo in agenda! La terza edizione dell’evento si svolgerà nei giorni sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 novembre prossimi, nell’ambito di un nuovissimo format fieristico tra etica, salute e benessere.
Quest’anno un padiglione ancora più grande sarà dedicato alla corretta informazione sul mondo vegan, allargando lo spazio e il momento di confronto che fin dalla prima edizione questa fiera ha voluto dedicare ai temi fondamentali della scelta vegana. La manifestazione offrirà perciò anche quest’anno un ricco programma di approfondimenti, in un vero e proprio villaggio vegano, in cui selezionati espositori,proporranno i loro prodotti etici. L’evento, organizzato da Next Italia (www.nextitalia.it), sarà anche l’occasione per provare l’eccellenza della cucina vegana.
Ci siamo anche noi con il nostro banchino!!!

#supportAgripunk

Evento suffacebook

domenica 5 novembre 2017

**17DIC2017** HaLLoWiLd... un incontro mancato



Incontro HaLLoWiLd del 17 dicembre 2017 con mostra fotografica di Stefano Belacchi che alle ore 18 circa ci presenterà anche il libro un incontro mancato di Benedetta Piazzesi.

Alle 11:00 puntuali visita capannoni e abitanti di Agripunk.

Alle 13:00 pranzo buffet a offerta per il rifugio con INDYgestione.

Alle 15:00 solito appuntamento mensile di ritrovo per il laboratorio di Agripunk MULTINAZIONALI E AGROBUSINESS.

A seguire dibattiti per gli interessati e contemporanea merenda/cena trash a offerta per il rifugio con ribollite di avanzi riscaldati sulla stufa fino esaurimento scorte e/o ossigeno.

Questi gli argomenti suggeriti:

- aggiornamento sui problemi economici per affitto sfratto e sul vecchio ma ancora attivo crowdfunding su GoFundme (https://www.gofundme.com/supportAgripunk);

- presentazione del nuovo crowdfunding su teaming.net (https://www.teaming.net/agripunk);

- aggiornamento sui problemi logistici e tecnici con presentazione di WorldPacker, sito sudamericano di volontariato con cui abbiamo la fortuna di collaborare (https://www.worldpackers.com/locations/agripunk-onlus);

- eccetera, non c'era neanche da chiederselo.



http://www.stefanobelacchi.com/
Alle ore 18:00 circa presentazione di Stefano Belacchi del libro un incontro mancato di Benedetta Piazzesi (https://crowdbooks.com/it/projects/un-incontro-mancato).

Per finire proiezioni a non finire fino ad esaurimento neurologico.

L'evento si verificherà anche in caso di pioggia forte, nubifragio e/o uragano.
Abbiamo la stufa!
We got the stove!




Evento suffessbuk

#hallowild
#supportAgripunk
#unincontromancato
#wegotstove
#agripunkers

Adatto ai bambini

**18NOV2017**RINVIATO Agripunk sbarca a Genova! RINVIATO!!!

EVENTO RINVIATO PRESTO INFO

Sabato 18 novembre in via Odero 1 (angolo via Cecchi) GENOVA - Ore 18: Presentazione del progetto Agripunk

Per la prima volta dalla sua fondazione, in quel 2014 quando una terra fino ad allora colonizzata da allevamenti appartenenti ad Amadori venne liberata a convertita in un rifugio per ogni vivente, Agripunk sbarca a Genova per una serata all'insegna della liberazione animale e della Terra.

A seguire apericena di beneficenza per il rifugio ad offerta libera.
 #SupportAgripunk (raccolta fondi)

Evento suffesbù
Adatto ai bambini
Grazie compagn* di EARTH RIOT (facebuk)

EVENTO RINVIATO PRESTO INFO

venerdì 27 ottobre 2017

Resoconto HalloWild 2016


Domenica si è svolto l'incontro dibattito mercatino informale autogestito chiamato HalloWild che vorrebbe, tra l'altro, essere il primo di una serie di incontri in cui l'argomento principale è la lotta per la terra, affrontando di volta in volta gli aspetti che mettono in pericolo il suo delicato equilibrio.

Il primo, questo, era incentrato sull'agricoltura ed era aperto a chiunque volesse partecipare ed intervenire portando la propria esperineza.

Si è parlato quindi di sementi ogm e multinazionali con Earth Riot che ci ha esposto le problematiche causate dalla cosidetta Compagnia dei veleni, sull'espansione di queste compagnie nel nostro territorio con gli Antispecisti Pontini che ci hanno portato aggiornamenti sull'espansione di Monsanto a Latina e sulle forme di resistenza in atto con la testimonianza di Giovanni, contadino resistente che abbiamo avuto il piacere di conoscere ad un incontro sulla questione animale organizzato da AgriKulturae qualche mese fa ed al quale ci avevano invitati per portare la nostra esperienza.

Inoltre erano presenti studenti di agraria i quali hanno condiviso con noi perplessità sull'andamento non solo della questione agricola, ma anche dell'insegnamento di quella che ormai è diventata una nuova branca imprenditoriale.

Come detto durante l'introduzione all'evento, consideriamo sempre l'impatto ecologico di attività industriali, allevamenti intensivi, attività estrattive, produzione di energia ecc e diamo per scontato che mangiare solo frutta e verdura sia il massimo della sostenibilità, dell'ecologia e dell'etica.



HaLLoWiLd II - la vendemmia

mercoledì 25 ottobre 2017

ART OF NOISE 14 - sabato 28 ottobre 2017

Come sempre presenti con il nostro banchetto all'ART of NOISE, manifestazione artistica giunta alla 24° edizione sempre al Centro Onda D'Urto, Villa Severi, ad Arezzo.

Qui sotto le info e i links : (evento fascbuk)


Sabato 28 ottobre 2017
Art Of Noise 14
ore 21.00